Conservatorio di Musica "F. Cilea" - Reggio Calabria, Italy

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Notice
  • AVVISO - INFORMATIVA COOKIE

    Le seguenti informazioni riguardano solo questo sito/dominio e non quelli da esso raggiunti tramite link quali, ad esempio, drive.google.com, utilizzato per visualizzare i documenti, la cui cookie policy è consultabile cliccando qui .
    1-Non utilizziamo cookie di terze parti.
    2-Utilizziamo cookie tecnici per fornire i nostri servizi.
    3-Cliccando sul pulsante -OK-, accetti l'utilizzo dei cookie da parte del Conservatorio di Musica F. Cilea.

    Maggiori informazioni sui cookie e come eventualmente cancellarli

Mario Guido Scappucci

Stampa

Mario Guido ScappucciMario Guido Scappucci

Ha studiato pianoforte con Giuliana Brengola Bordoni, musica da camera con Riccardo Brengola, composizione con Teresa Procaccini, diplomandosi al Conservatorio di S.Cecilia a Roma in Composizione, Pianoforte e Strumentazione per Banda. Ha conseguito il diploma d’onore per la musica d’insieme presso l’Accademia Chigiana di Siena e diversi altri premi come solista ed in duo pianistico. Sebbene sia attivo come pianista, soprattutto in formazioni da camera, ritiene la composizione il fulcro dei suoi interessi. Il catalogo delle sue opere contiene numerosi lavori strumentali, vocali e teatrali, eseguiti in stagioni e rassegne di musica contemporanea oltre che in programmi radiofonici. La sua poetica ha attraversato diverse fasi: dopo un inizio fortemente sperimentale, costituito da un polilinguismo di carattere post-moderno, la scrittura paradossale e spesso provocatoria, ha progressivamente assunto caratteri più omogenei e di accesa cantabilità. In veste di pianista e compositore ha collaborato stabilmente con il violinista Vincenzo Bolognese, con il tenore Giuseppe Filianoti, per il quale ha rielaborato e orchestrato un’aria dell’Arlesiana di Francesco Cilèa che si credeva perduta, andata in scena in vari teatri europei e recentemente pubblicata in CD, con l’Ex novo ensemble di Venezia e con diversi altri solisti e formazioni cameristiche. Particolarmente significativa è stata la collaborazione con il soprano Liliana Marzano con la quale ha effettuato un percorso di ricerca verso una nuova cantabilità. Vivo interesse e successo di pubblico ha suscitato, nel settembre 2013, “Euridice e Orfeo”, opera da camera in un atto commissionata dal Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto. Vincitore del concorso a cattedra di Fuga e Composizione, è titolare della cattedra di Composizione presso il Conservatorio di Reggio Calabria.

 
Italian English
FacebookTwitterYoutubeGoogleFeed